MANCANO

AL MATRIMONIO

“Si conobbero. lui conobbe lei e se stesso, perché in verità non s'era mai saputo. E lei conobbe lui e se stessa, perché pur essendosi saputa sempre, mai s'era potuta riconoscere così.”

PAOLO

COSA DICONO DELLO

SPOSO

Chi conosce Paolo sa che non è un gran chiacchierone, e io come lui. Potevamo stare ore nella stessa stanza senza dire una parola e stare completamente a proprio agio l’uno con l’altro. Ricordo quando eravamo piccoli che lo portavo con me a giocare a pallone sotto casa, erano le sue prime partite di calcio. Era sempre il più piccolo, il più timido ed il più silenzioso tra i due, e io avevo il compito di doverlo proteggere sempre, e sarà così per tutta la vita.

 Fratello

Tre cose su Paolo sono troppo poche, in 20 anni di amicizia potrei descriverlo in mille modi.
Paolo è una persona leale,generosa, riflessiva, di cuore e anche un po sbadata. Talmente generosa che quando andavamo a Trigoria con la mia macchinetta lui lasciava sempre il motorino parcheggiato per strada con le chiavi appoggiate sul casco.
È un ragazzo semplice che si riesce a divertire con poco ,come quando ci sentivamo grandi “ubriacandoci” di Pepsi durante il nostro primo viaggio a Malta.
Paolo è una persona speciale ,un amico che tutti dovrebbero e vorrebbero avere.

Simone

Se devo scrivere un pensiero su Paolo la prima cosa che mi viene in mente da mamma è che è il figlio che auguro a tutte le mamme : mai un pensiero, mai una preoccupazione, tante soddisfazioni! I suoi punti di forza sono l’ umiltà che ritengo la dote più grande in qualunque persona, la correttezza che fa di lui un grande atleta e un ottimo amico, la tenacia che gli ha dato la forza di risollevarsi sempre anche nei momenti più difficili!

Tutte queste doti ne fanno sicuramente un uomo speciale, quasi fascinoso perché lo si nota senza apparire! Se devo trovargli un difetto è che non ammette errori con se stesso che è stata la sua carta vincente ma alla lunga affatica chiunque!

Per il resto sono di parte ma con tutto il cuore posso dire un figlio e soprattutto uomo d’oro! Bravo e grazie di tutto sei un successo.

Mamma

CECILIA

COSA DICONO DELLA

SPOSA

Disponibile verso tutti senza aspettarsi nulla in cambio, un punto fermo.

Una donna con la D maiuscola, femme fatale!

È assolutamente ipocondriaca.

Ilaria

Cecilia non ti lascia mai sola, una volta che entra nella tua vita e per sempre. È una persona equilibrata, non nasconde mai la sua posizione, io sono una testa calda e questa è una delle mie ancore. Quando ti piace, ti ama veramente, e ha sempre una parola per te anche una suoneria di schiaffi! La famiglia.

Marta

“Chi la conosce la evita” . La ragazza con la valigia sempre in movimento ma presente per tutti in ogni momento, ci fa pure rima. La figlia che ogni genitore desidererebbe.

Mamma

È una ragazza fragile come molte di noi ma ha una forza che la distingue da resto del mondo. È un cuore segnato da molti dolori ma un cuore che sa amare chi se lo merita. È un cervello che sa ragionare e che non dimentica mai le cose importanti. È un’amica severa e a volte un po’ “stronza” ma insostituibile se riesci a capirla.

E per concludere…chi è per me Cecilia?

È una sorella che ho scelto e che mi ha cambiato la vita…

 Lisa

A primo impatto potrebbe sembrare una stronzetta… e infatti lo è, non vi siete sbagliati.

“Due valgono più di uno”: chi ha scritto questo non conosceva mia sorella!

Lei per me è casa, famiglia, amicizia e amore, è il luogo in cui mi sento più al sicuro.

Sorella 

This is not a love story, this is a story about love.

Basilica Santi Giovanni e Paolo

- VIEW MAP -

Basilica Santi Giovanni e Paolo

ORE 16:00 Piazza Dei SS. Giovanni e Paolo

Venne eretta a partire dal 398 dal senatore Bizante o da suo figlio Pammachio sul sito di un edificio, databile tra il I e il II secolo, utilizzato prima come domus ecclesiae da una comunità cristiana e poi divenuta sepoltura dei martiri Giovanni e Paolo: la tradizione afferma che questa fosse l’abitazione dei due santi fratelli, che avrebbero subito il martirio proprio al suo interno nel 362, durante il regno dell’imperatore Flavio Claudio Giuliano; le fonti più accreditate sostengono invece che più probabilmente l’edificio apparteneva alla famiglia del fondatore, Pammachio; la chiesa viene citata per la prima volta negli atti di un sinodo celebrato da papa Simmaco nel 499 con il nome di Titulus Pammachii, o anche Titulus Byzantii.

La Chiesa gode di un suo parcheggio riservato agli ospiti della cerimonia , visibile arrivando sulla Piazza dei Ss Giovanni e Paolo

Villa Miani

ORE 18:00 Via trionfale 151 o via Cadlolo 121

Costruita nel 1837 dalla “Società di Monte Mario” per i Conti Miani, villa Miani è un elegante edificio neoclassico sulla Collina di Monte Mario. Questa stupenda dimora umbertina è immersa nel verde di un giardino curatissimo offre un panorama mozzafiato su Roma, quasi a sfiorare la Cupola di San Pietro. Si raggiunge attraverso la strada privata che per circa 1 km attraversa un parco secolare, è un punto di riferimento privilegiato per la organizzazione di ricevimenti e convention ai quali sono dedicati circa 2000 mq di saloni interni e grandi spazi all’aperto, nelle terrazze o nel giardino di fronte al laghetto.

La Villa gode di un suo parcheggio riservato agli ospiti della cerimonia , all’interno del cancello di via Trionfale 151

Villa Maini

- VIEW MAP -

Vi aspettiamo

``Gradita conferma entro il 20 Aprile``